About me Participation Publications Questions Team Contact
BG | EN
News
Information
Ombudsman
European funds and projects
Gallery
Careers
Links
 
 
Всички права, текстове, снимки и видео материали, са запазени и правата принадлежат на Биляна Раева.

Можете да ползвате материали от сайта при следните условия.

web design Zoom Deisgn
powered by
creativedesign.bg

Disciplinare Del Bianco Di Pitigliano


L’azienda Tenuta Roccaccia è situata in una delle più belle zone vinicole della provincia di Grosseto e della regione Toscana in generale. Il vino “Bianco di Pitigliano Oroluna” diTenuta Roccaccia in quanto Uvaggi bianchi, si contraddistingue per il suo profilo organolettico caratteristico ed originale al tempo stesso. Il vino “Bianco di Pitigliano Oroluna” diTenuta Roccaccia è un vino Bianco, fermo e secco, vinificato da uve Trebbiano Toscano, Chardonnay nel contesto delle tipologie previste dalla denominazione . L’azienda Tenuta Roccaccia è stata inserita nella Guida Vini di Quattrocalici perché è una delle realtà vitivinicole più importanti della provincia di Grosseto.

  • Il Trebbiano, conosciuto in Francia come Ugni blanc, è una famiglia di vitigni a bacca bianca.
  • Il disciplinare della Bianco di Pitigliano DOC prevede per la tipologia Bianco di Pitigliano DOC delle specifiche caratteristiche organolettiche, riportate qui di seguito.
  • I metodi di coltivazione rispettano l’ambiente e la natura, la vinificazione avviene con fermentazione a temperatura controllata e spremitura soffice.
  • Villafranchi-Giorgini cita un tronco di vite di dimensioni eccezionali proveniente da Valle Castagneta, nella zona di Sorano, a conferma che la viticoltura aveva tradizioni centenarie già a quel tempo.

Un contributo decisivo alla risoluzione di questi problemi è stato dato dalla realizzazione nel 1954 della Cantina Sociale di Pitigliano, con lo scopo di raccogliere e trasformare la produzione viticola del comprensorio circostante e che rappresenta una circostanza importante per la nascita dell’industria enologica, alfine di presentare sul mercato vini uniformi, di tipo costante, migliorati nella qualità e standardizzati nella presentazione. E’ un vino di colore giallo paglierino carico, con freschi profumi mentolati, fiori e frutti bianchi; secco, sapido, di buon corpo e lunga persistenza. L’adeguamento della composizione ampelografica su base aziendale dei vigneti iscritti all’albo dei vigneti della denominazione di origine controllata “Bianco di Pitigliano” dovrà essere effettuata entro tre anni dalla data di entrata in vigore del presente disciplinare di produzione. Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini di cui all’art.

Utilizziamo anche https://tuttopitigliano.com/san-gimignano/ diversi servizi esterni come Google Webfonts, Google Maps e fornitori esterni di video. Poiché questi fornitori possono raccogliere dati personali come il tuo indirizzo IP, ti permettiamo di bloccarli qui. Si prega di notare che questo potrebbe ridurre notevolmente la funzionalità e l’aspetto del nostro sito. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sui nostri siti Web e sui servizi che siamo in grado di offrire. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Questo vino è particolare ed unico, perché frutto di secoli e secoli di storia. Le botti per il vino a Pitigliano erano ricavate direttamente all’interno della roccia tufacea. Sulle etichette di ciascuna tipologia di Vino DOC Bianco di Pitigliano è obbligatorio riportare l’annata di produzione delle uve. Le uve destinate alla produzione del Vino DOC Bianco di Pitigliano Vin Santo devono essere sottoposte ad appassimento naturale in appositi locali. Un ottimo Bianco di Pitigliano viene vinificato da Sassotondo, con il 70% di Trebbiano, il 15% di Sauvignon, il 10% di Greco e il restante 5% da altre uve. Ha un bel colore profondo, e al naso esprime bei sentori di albicocca e acacia, seguiti dall’origano e dalla mela.

Le molte grotte scavate nel tufo stanno ancora a testimoniare la presenza di cantine naturali per gli agricoltori di ieri che da sempre hanno coltivato la vite sulle colline circostanti. Un uso che solo in anni recenti, dopo l’evoluzione della vitivinicoltura locale che ha valorizzato il Bianco di Pitigliano a DOC, è stato, anche se non del tutto, abbandonato. Un progresso dovuto anche all’adozione di vitigni nobili che sono andati a “ingentilire” le uve dei vitigni tradizionali. Il bianco di Pitigliano DOC si ottiene con uve della varietà Trebbiano Toscano, minimo 50% ed altre varietà a bacca bianca riconosciute dalla disciplinare. Il Bianco di Pitigliano è una recente DOC – vino bianco – prodotto a Pitigliano e nei vicini comuni di Manciano, Scansano e Sorano. Anche la Tenuta La Roccaccia ha un’ottima tradizione per questa denominazione.


Language

Show in Bulgarian language

Meta data

This post is published on 20.09.2021 at %I:%M %p in category Bulgaria. You can follow new comments through RSS 2.0 standart. You can leave a response (please read carefully what is written above the submit button, and do not resubmit your comment. because it is held for moderation.

Коментирай?

Коментарите са валидни само след въвеждане на ансти-спам цифрите.
Коментарите се задържат за одобрение.
Правила за коментиране